grafico03.png

Didascalia

Considerazioni su vantaggi e svantaggi della diagnosi / screening prenatale

La prima considerazione è che con la diagnosi prenatale si ha il benefico effetto di rassicurare quasi sempre la gestante.
Il fatto che i genitori scelgano o meno di avvalersi dello screening o della diagnosi prenatale dipende, da una parte, dalla loro percezione del rischio di malattia del feto e sulla accettabilità di un eventuale aborto elettivo.

Poter diagnosticare in utero la s. di Down e altre anomalie cromosomiche e strutturali maggiori offre la possibilità di poter informare i futuri genitori sull'eventualità di avere un bambino malato.
I genitori messi a conoscenza della patologia possono decidere consapevolmente se trovare soluzioni di assistenza per il neonato o se ricorrere ad un aborto elettivo precoce. L'identificazione dei feti affetti da s. di Down e l'aborto selettivo dei medesimi pone importanti quesiti etici, la cui trattazione esula dagli scopi del sito.
Il rispetto dell'autonomia è un principio fondamentale nell'etica medica e nel diritto. Questo principio impone al medico di aiutare la paziente a prendere una decisione.
L'atteggiamento sia dei medici sia della società verso i membri affetti da s. di Down è cambiato nel tempo e oggi varie associazioni forniscono supporto alle famiglie ed agli individui affetti da s. di Down, promuovendo la loro partecipazione alla società e il rispetto nei loro confronti.
Nel campo di alcune anomalie strutturali importanti come le cardiopatie congenite, che sono le più frequenti in assoluto, la diagnosi nella vita fetale è importante perché permette una assistenza mirata al parto con una migliore sopravvivenza. Una volta scelto di avvalersi della diagnosi prenatale per una ampia serie di motivazioni si hanno particolari vantaggi in una diagnosi precoce.

 

Claudio Lombardi, Gennaio 2014

Last Edit: 24/11/2014 3:35pm
Print